BUFERA: prof in classe vestito da donna: “Volevo dimostrare chi sono davvero”

Bionda, tacchi e minigonna. Tra lo stupore degli studenti dell’istituto Scarpa-Mattei a San Donà di Piave (Venezia) quello che sino al giorno prima era il loro 51enne assistente di fisica è diventato improvvisamente professoressa. «Piacere, da oggi sono Cloe». Un cambiamento improvviso reso pubblico, dopo la confessione in classe del docente e l’indignazione di alcuni genitori, dall’assessore regionale all’istruzione Elena Donazzan. Come sottolineano oggi i quotidiani locali l’arrivo a scuola di ‘Cloè ha scatenato una bufera e sollevato polemiche. Nessuno si aspettava la decisa presa di posizione dell’insegnante e per ora la scuola avrebbe deciso di non assumere nessun provvedimento disciplinare.
«Desideravo dimostrare chi sono da quando avevo 5 anni – avrebbe detto l’insegnante secondo la ricostruzione di un genitore -l’ho fatto perchè ora sono di ruolo». «Sono schifata – ha commentato Donazzan – rispetto gli orientamenti sessuali di tutti purchè restino nella sfera privata. Se qualcuno vuole travestirsi da donna lo faccia a casa sua».