Bufera sull’ Unar, direttore si dimette

Dopo servizio Iene. P.Chigi, procedura non violata,bando sospeso.

L’Unar, Ufficio antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio, è nella bufera dopo le polemiche sui finanziamenti a un’associazioni gay scatenate da un servizio delle Iene, e il suo direttore, Francesco Spano, si è dimesso dopo un lungo colloquio a Palazzo Chigi. “Le dimissioni – si legge in una nota di P.Chigi- vogliono essere un segno di rispetto al ruolo e al lavoro che ha svolto e continua a svolgere l’Unar”. A chiedere le dimissioni di Spano e la chiusura dell’Ufficio sono stati numerosi parlamentari. Nel servizio delle Iene, nel quale si accusa l’Unar di aver finanziato una associazione di omosessuali a cui fanno capo circoli nei quali si praticherebbe prostituzione maschile, e il direttore dell’Ufficio di essere socio di questa stessa associazione e dunque, secondo le accuse,in conflitto di interesse. Nel mirino l’associazione Anddos,che avrebbe ricevuto dall’Unar nel 2016 oltre 55mila euro.Palazzo Chigi “ha specificato che la procedura non é stata violata ma il bando é stato sospeso”.

Fonte Ansa

Roma, 21 febbraio 2017