Condividi

Viene aggredita dai bulli e il video finisce sul web, bimba di 10 anni si uccide per la vergogna

Una bimba viene aggredita, ripresa in un video poi diffuso sul web.

Lei si suicida per la vergogna

E’ questa la tragedia che ha sconvolto in queste ore il Colorado, negli Stati Uniti.

Protagonista una bimba di soli 10 anni, Ashawnty Davis, che ha deciso di togliersi la vita dopo che il video dove veniva aggredita dai compagni bulli davanti alla sua scuola è diventato virale in rete

La bambina frequentava la quinta elementare ed era all’uscita dopo una normale giornata di lezioni, quando alcuni suoi
compagni l’hanno presa di mira e filmato le reazioni di paura

Una scena umiliante che ha spinto la ragazzina a scegliere la strada peggiore. Rientrando, i genitori l’hanno ritrovata impiccata nella propria cameretta.

Ashawnty era una bimba piena di vita e sorridente, ma non ha retto alla situazione sfuggitale di mano

“È rimasta sconvolta quando ha scoperto che il video era finito online”, ha raccontato il suo papà in lacrime

“Due settimane dopo mia figlia è tornata a casa e si è impiccata”.

I genitori hanno provato a soccorrerla ma la bambina è morta dopo due settimane di sofferenze in ospedale

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSfrattata a 93 anni: "Abbandonati da tutti.. Attendevo una casa". Mandata via insieme al figlio malato
Prossimo articoloTutto il paese dà l’addio al Carabiniere Giancarlo Forino, morto in un incidente