Condividi

E’ formalmente considerato evaso dalle 21 di ieri sera e la sua fuga potrebbe aver toccato anche Genova. Nessuna traccia di Giuseppe Mastini, conosciuto come ‘Johnny lo Zingaro’, 57enne pluriomicida condannato all’ergastolo che da ieri è sparito nel nulla mentre, in semilibertà dall’agosto scorso, si recava al lavoro da Cuneo in Liguria. Ora è ricercato dalle forze dell’ordine anche a Genova, da dove però potrebbe essersi già allontanato.

Chi è Johnny lo Zingaro, il bandito che terrorizzò Roma negli anni ’70 e ’80

Mastini ieri è uscito dal carcere di Fossano nel cuneese diretto a Cairo Montenotte, in provincia di Savona. Un viaggio di routine da novembre scorso, cioè da quando ha iniziato a svolgere piccoli lavoretti all’interno della sede della scuola della polizia penitenziaria. A coordinare le ricerche oltre agli agenti dell’istituto circondariale di Fossano del comandante Eraclio Stefano Seda, di concerto le altre forze dell’ordine.

Dalle prime ricostruzioni, ieri intorno alle 12 ‘lo Zingaro’ si sarebbe fatto accompagnare da un taxi a Genova. Qui, una volta sceso in centro città, ha fatto perdere le proprie tracce e potrebbe essersi già allontanato dalla città. L’uomo non è nuovo a tentativi di evasione, riusciti. Il suo nome era finito inoltre nell’inchiesta sulla morte di Pierpaolo Pasolini.

Repubblica.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEl Alamein: “Mancò la fortuna, non il valore”
Prossimo articoloUna tesina sull'Arma sognando un futuro da ufficiale dei Carabinieri