Condividi

Ubriaco e senza fissa dimora, violento contro la compagna e contro i militari che sono stati chiamati per sedare gli animi: è così finito in manette nella tarda serata di sabato un uomo di 44 anni di origini marocchine e con precedenti di polizia. I carabinieri di Gavirate e Besozzo hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per resistenza a pubblico ufficiale.

I FATTI

I fatti sono avvenuti a Gavirate in via IV novembre a seguito di richiesta telefonica di intervento poiché l’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica per l’abuso di alcol, aveva poco prima colpito la propria fidanzata con due pugni al volto provocandole lesioni non refertate. Alla vista dei militari, però, il quarantaquattrenne si è scagliato contro le pattuglie tentando di colpirli con calci e pugni. Immediatamente bloccato è stato arrestato e accompagnato in camera di sicurezza a Varese in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata di lunedì.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteXm24, i poliziotti scrivono al Sindaco: "Abbiamo subito una violenza psicologica"
Prossimo articoloTreviso, shock anafilattico mentre era in pizzeria: muore Vittoria a 12 anni