Condividi

Continuano gli eventi critici nella Casa Circondariale di Campobasso. Bizzarro il caso di un detenuto, in grado di muoversi solo con l’utilizzo delle stampelle, che è stato ricoverato presso il Cardarelli di Campobasso per un presunto malore e poi dimesso nello stesso giorno dai medici dell’Ospedale del capoluogo. Al rientro, nell’Istituto Penitenziario di via Cavour, il detenuto non ha perso tempo per fuggire disfandosi delle stampelle e cercando di evadere correndo velocemente al di fuori della casa circondariale.
Ripreso dopo alcuni minuti è stato trasportato nella cella delle patrie galere.

“IMMAGINI SOLO PARZIALI”

Sull’episodio che ha visto protagonista un agente di Polizia Penitenziaria è intervenuto Aldo Di Giacomo, Segretario Generale del sindacato del corpo civile: “Il filmato diffuso in queste ore è parziale e non ricostruisce esattamente quanto è accaduto a Campobasso: il detenuto che ha tentato la fuga ha aggredito l’agente penitenziario colpendolo ripetutamente con una stampella. Le immagini, invece, mostrano solo la parte finale e la reazione che è venuta dopo la fuga. Una reazione maturata nel clima di stress, per turni massacranti e condizioni di lavoro difficili che caratterizza l’attività del personale di Polizia Penitenziaria come denunciamo da sempre e che non va lasciato solo come intendiamo fare anche in questa circostanza”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCatania, approda la Sea Watch: migranti in festa
Prossimo articoloRoma, cercano biglietto d'addio ma trovano due kg di hashish: arrestato