Corea del Nord: “Pronti a cancellare l’America dalla faccia della terra”

Il regime di Kim Jong-un minaccia di affondare “con un solo colpo” la portaerei Usa Carl Vinson, giunta nell’area per manovre congiunte con la marina giapponese. A Pyongyang arrestato uno statunitense: sono tre i cittadini degli States detenuti nel Paese comunista

SEUL – Nuove minacce di Pyongyang agli Stati Uniti. Il regime di Kim Jong-un si dice pronto a “cancellare l’America dalla faccia della Terra”, accusandola di pianificare un attacco con armi chimiche contro la Corea del Nord. Il monito è contenuto in un documento pubblicato sul Rodong Sinmun, il quotidiano ufficiale del Partito dei Lavoratori, in cui si afferma che Washington vuole “infliggere sulla nazione coreana un orribile disastro senza precedenti”. E che per dimostrare la propria potenza militare le “forze rivoluzionarie sono pronte ad affondare “con un solo colpo” la portaerei Usa a propulsione nucleare” Carl Vinson, definita “un gigantesco animale”.

Nel documento, intitolato “Piano di guerra biochimica contro la nazione coreana sotto attacco”, il regime sostiene che le forze americane di stanza in Corea del Sud di recente hanno portato nel porto di Busan “attrezzature per cercare di portare avanti il Piano Giove (Jupiter Plan), uno scenario (che prevede) una guerra biochimica contro il Nord”. Tuttavia, prosegue il documento, la Corea del Nord “non sarà mai uno spettatore inerte alle mosse degli Usa volte a provocare una guerra biochimica ma concluderà lo stallo con gli Usa, l’impero dei mali, cancellandoli dalla faccia della Terra”.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ordinato l’invio della Carl Vinson verso la penisola di Corea come reazione ai test missilistici e nucleari di Pyongyang, e alle minacce della Corea del Nord di attaccare gli Usa e i loro alleati asiatici. La portaerei, giunta nel Pacifico occidentale dopo giorni di confusione riguardo alla sua destinazione, condurrà da oggi esercitazioni congiunte con la marina giapponese. Secondo molti osservatori un nuovo test è infatti imminente: martedì la Corea del Nord celebrerà l’85esimo anniversario della fondazione dell’esercito e in passato ricorrenze di questo genere sono state “festeggiate” con esperimenti militari.