Cani e gatti sepolti insieme nella stessa tomba con i padroni, anche in Italia il permesso per i cimiteri pubblici

In base al testo, gli animali d’affezione potranno essere tumulati nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia.

E’ la Lombardia la prima regione in Italiana a consentire la sepoltura degli animali d’affezione, come cani e gatti assieme ai padroni.

La legge è stata approvata dalla regione lo scorso Febbraio con 49 “sì” e 29 “no”.

In base al testo, gli animali d’affezione, “per volontà del defunto o su richiesta degli eredi, possono essere tumulati in teca separata, previa cremazione, nello stesso loculo del defunto o nella tomba di famiglia”.

Il testo regola inoltre numerosi aspetti del periodo post mortem di persone.

“Gli animali domestici fanno parte integrante della vita affettiva delle persone” e permettere la sepoltura congiunta è “un servizio molto richiesto dai cittadini”, ha detto il presidente della commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, Emanuele Monti della Lega.

In commissione, il Pd si era dichiarato contrario alla proposta sostenendo che complicherebbe la gestione dei cimiteri, mentre sarebbe invece d’accordo nel prevedere aree riservate agli animali nei cimiteri “umani”.

“Rappresenta una complicazione nella gestione dei cimiteri, per i quali i Comuni già sono in affanno per motivi di spazio, perché i servizi funebri stanno trasformandosi sempre più in business anziché in cura della memoria e perché non c’è stato alcun confronto con le confessioni religiose”, aveva spiegato Carlo Borghetti, consigliere dem e vicepresidente dell’assemblea lombarda.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche