Condividi

“Sono favorevole alla liberalizzazione delle droghe leggere, ma non e’ un punto contenuto nel contratto di governo e al momento non e’ nemmeno un argomento di cui si sta discutendo in Parlamento”.

Il tema “non è un punto contenuto nel contratto di governo” e nemmeno “se ne sta discutendo in Parlamento”. Ma il ministro della Salute, Giulia Grillo si è detta “favorevole alla liberalizzazione delle droghe leggere”. Il ministro è favorevole “anche alla cannabis terapeutica”, e spiega che per questo specifico utilizzo “ci sono grandi vantaggi per i malati che la usano”.

Per l’utilizzo terapeutico, ha proseguito il ministro, la produzione però “purtroppo non è sufficiente a soddisfare le richieste, e stiamo lavorando per risolvere questo problema”. “Noi non siamo contro i vaccini” ha poi detto a “L’Aria che tira”, su La7, spiegando la posizione dell’esecutivo in relazione al tema delle vaccinazioni, regolamentate dal Decreto Lorenzin dello scorso anno: “Ci siamo opposti al Decreto perché il nostro obiettivo, sia come forza politica, sia come governo, è superarlo”.

Ma precisa subito: “Su questo qualcuno ha fatto un po’ di confusione ma siamo favorevoli ai vaccini”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteGrande operazione dei Carabinieri: sgominata la banda che ha terrorizzato intere campagne
Prossimo articoloLajatico, imprenditore scompare lasciando 10mila euro ed un messaggio cifrato