Condividi

Era atteso con trepidazione da molte settimane e finalmente il Brigadiere capo dei Carabinieri Antonio Serpi ha ricevuto pochi giorni fa il decreto del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che lo autorizza alla costituzione del primo sindacato militare della storia.

Il sindacato in questione si chiama “Sindacato Italiano Militari Carabinieri” (SIM Carabinieri) e fa parte di un network di sindacati (ognuno indipendente e distinto per ciascuna delle forze armate) che hanno le medesime finalità e scopi. A breve quindi verranno autorizzati – così come ha annunciato il ministro Trenta – il SIM Esercito, SIM Marina, SIM Aeronautica, SIM Guardia Costiera e SIM Guardia di Finanza.

Notizie di queste ore svelano che nel ruolo di presidente verrà proposto al colonnello Sergio De Caprio, il Capitano Ultimo che arrestò Totò Riina. Interpellato dall’Ansa, Sergio De Caprio ha commentato positivamente la notizia: “Se l’assemblea del nuovo sindacato Sim Carabinieri dovesse scegliere me come presidente sarebbe un grandissimo onore e privilegio”.

Il Capitano Ultimo non nasconde l’interesse per il nuovo ruolo: “Poter combattere, da carabiniere, per i diritti e la dignità dei carabinieri è la più bella battaglia che avrei mai sognato di portare avanti. Una battaglia di civiltà che affronteremo tutti insieme, con grande responsabilità”.

Articolo precedenteMorte di Duccio Dini: scarcerati i rom dell'inseguimento, uno resta in cella
Prossimo articoloSenzatetto bruciato vivo: "Mio zio ucciso come un ratto, non c'è giustizia, considerato meno di zero perchè clochard"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.