Condividi

Mano e avambraccio fratturato: è questo il risultato di un intervento durante il quale è rimasto ferito un Carabiniere. E’ successo a Ferrara, durante una operazione antidroga conclusa con l’arresto di un 30enne nigeriano.

Ferrara – Erano circa le 8 di mattina della giornata di ieri, una pattuglia si trovava in un regolare servizio di controllo del territorio quando l’equipaggio ha notato un uomo dal modo di fare sospetto. Affiancato dai Carabinieri per l’identificazione, l’uomo si ha inizialmente fatto finta di niente per poi ribellarsi e tentare la fuga verso viale cavour.

Uno degli uomini dell’equipaggio a quel punto, già sceso dall’auto, si è messo all’inseguimento nel quale, tra l’altro, il 30enne nigeriano ha cercato di sbarazzarsi di materiale illecito, poi recuperato e risultata droga.

Raggiunto anche dal secondo militare, il trentenne è stato bloccato con non poche difficoltà. “Dopo aver posto le manette al primo braccio – ricostruisce il quotidiano estense.com – l’arrestato ha effettuato un brusco movimento di torsione per darsi nuovamente alla fuga è si è buttato sulla mano e sull’avambraccio del capo equipaggio che purtroppo ha riportato una seria frattura curata presso l’ospedale di Cona con una prognosi di 30 giorni”

L’uomo è stato arrestato e si attende il rito in direttissima. E’ accusato di resistenza e lesioni a p.u. e detenzione a fini di spaccio .

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteAddio Aslan, mitico cane da ricerca del Soccorso alpino: "Un abbraccio a Ernesto, e un’ultima carezza ad Aslan"
Prossimo articoloAbolita la lieve tenuità del fatto: "da oggi chi sputa su una divisa ne dovrà rispondere"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.