Carabiniere cocainomane degradato e licenziato dai ruoli civili, il Tar conferma la decisione dell’Arma

… asserisce non ad un procedimento disciplinare di stato instaurato a seguito di giudizio penale, bensì ad un procedimento di stato disciplinare di stato a seguito di infrazione disciplinare” e che era stato instaurato nei termini previsti dalla legge a seguito degli accertamenti preliminari.

Accertamenti dai quali era emerso che il militare aveva “assidui contatti … con soggetti dediti all’uso di stupefacenti per procurarsi egli stesso la sostanza (cocaina) di cui è risultato essere assuntore”. Un comportamento, quello del militare, in “palese contrasto con il giuramento prestato presso l’istituzione di appartenenza”.

I giudici del Tribunale amministrativo regionale per l’Umbria hanno respinto il ricorso del militare dando ragione, anche sulle spese processuali, al Ministero e all’Arma.
(PerugiaToday)

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche