Carabiniere pestato, la denuncia del sindacato: “niente indennità”

Pestato da un gruppo di persone, tutti stranieri, e finito in codice giallo. E’ successo a Milano circa un mese fa

Vittima un Maresciallo dei Carabinieri che stando a quanto riporta il Secolo d’Italia, non avrebbe ricevuto alcun tipo risarcimento. Formalmente non era in servizio e quindi, per l’Arma, dal punto di vista della retribuzione, è come se nulla fosse accaduto.

Una vicenda portata alla luce dal Nuovo sindacato carabinieri che ha scritto al Comando generale.

Il sindacato ha spiegato, infatti, che seppure quella sera del 21 giugno il militare non era “comandato in servizio”, andava comunque considerato tale dal momento che si è fatto avanti qualificandosi per riportare la calma, spiega il quotidiano.

Come invece spiegato dal Giornale, il carabiniere una volta in ospedale “ha dovuto redigere l’annotazione di polizia giudiziaria”. Quindi, di fatto, ha dovuto lavorare.

Secondo quanto riferito ancora dal Giornale.it, sembra che l’Arma abbia avviato per lo meno la procedura per riconoscergli la causa di servizio.

A questo punto però il rischio è quello di un messaggio negativo: meglio farsi gli affari propri?

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche