Condividi

Scontri a Piacenza, il poliziotto si sfoga: “Violenza contro di noi, associazioni e partigiani prendano le distanze”

Sono solo di qualche ora fa le immagini degli scontri di Piacenza che hanno sconvolto l’Italia, dove un Carabiniere viene travolto e pestato dalla folla inferocita, con il grave rischio di rimetterci la vita.

Adesso arrivano le parole del Sindacato di Polizia Siap, “Violenti pericolosi”

Che gli organizzatori della manifestazione – commenta Sandro Chiaravalloti del Siap Piacenza (il sindacato italiano appartenenti polizia) –

e ogni istituzione e in particolare le associazioni dei partigiani e i partigiani stessi,

prendano le distanze da questi teppisti che hanno utilizzato la violenza gratuita contro le forze di polizia impegnate a garantire la libera manifestazione di pensiero conquistata con sacrificio della vita dei nostri avi.

Ci auguriamo che le distanze le prendano soprattutto i candidati alle prossime politiche di ogni schieramento e senza alcun tentennamento,

in quanto non farlo, renderebbe nulle le promesse elettorali che in questi giorni si stanno susseguendo a favore delle donne e degli uomini in divisa e per la sicurezza di questo Paese.

Un abbraccio a tutti i nostri colleghi per la loro abnegazione e il loro sacrificio in difesa della libertà, della democrazia e della nostra città Primogenita, da questi teppisti estremisti e violenti pericolosi che potrebbero definirsi “s”fascisti

Articolo precedenteNel giorno del ricordo e del dolore, sfregiano i nostri morti ed esaltano il macellaio: "Meno male che Tito c'è"
Prossimo articoloConcorso 250 funzionari di servizio sociale nella giustizia minorile e di comunità