Taranto, malviventi sequestrano una famiglia e sparano ai Carabinieri

Taranto, malviventi sequestrano una famiglia e sparano ai Carabinieri

Nello scontro a fuoco con i militari, ferito uno dei malviventi. In fuga il resto della banda

Taranto. Brutto episodio di criminalità Mercoledì, quando una famiglia tarantina ha subito un tentativo di sequestro da alcuni banditi nel corso di una rapina.

E’ in tarda serata che al 112 giunge una richiesta di aiuto per rapina.

Infatti, durante l’evento criminoso la figlia del titolare è riuscita a scappare in bagno e senza farsi sentire a chiamare il 112, spiegando l’accaduto all’operatore

Cinque uomini a volto coperto e pesantemente armati si erano introdotti nella loro abitazione immobilizzando madre e sorella della ragazza Il tutto è accaduto della zona di Castellaneta

I Carabinieri intervengono immediatamente sorprendendo sul fatto i rapinatori, uno dei quali impegnato a tenere sotto minaccia armata le vittime.

Alla vista dei militari e scappato fuggendo a piedi lungo le campagne assieme ad un complice.

 

Inseguiti da un Carabiniere, uno dei malviventi ha quindi sparato andando fortunatamente a vuoto.

A quel punto il Carabiniere avrebbe risposto, prendendolo.

L’uomo, ferito è stato trovato in possesso di quasi 30mila euro. Soccorso, portato in ospedale e piantonato, si attende il processo

Un altro conflitto a fuoco, poco dopo è avvenuto tra un altro carabiniere e un rapinatore.

Il malvivente e altri due complici sono riusciti a fuggire.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche