Condividi

Inseguono magrebini, auto dei carabinieri si scontra con una vettura: cinque feriti

Succede a Latiano in provincia di Brindisi. I nordafricani avevano minacciato il proprietario di un locale con un coltello

È accaduto l’altra notte, verso le due circa, a Latiano, paese in provincia di Brindisi e lo racconta Il Giornale nell’edizione online.

Due carabinieri coinvolti in un incidente stradale mentre inseguivano un’auto con, a bordo, alcuni magrebini.

Fortunatamente l’impatto tra la macchina dei militari e la vettura di quattro ragazzi non ha provocato feriti gravi, ma uno dei due carabinieri e i giovani sono finiti in ospedale.

Un ragazzo nordafricano aveva minacciato il proprietario di un pub con un coltello dalla lama affilata, lunga 30 centimetri.

L’uomo lo aveva solo invitato a lasciare il suo locale perchè, ubriaco, aveva preso a schiaffi un altro ragazzo. Il giovane immigrato è scappato in auto con altri suoi connazionali mentre il proprietario del pub chiamava i carabinieri.

Alcuni giovani presenti nel pub hanno fornito alle forze dell’ordine la targa dell’auto con cui si sono allontanati i magrebini.

I due carabinieri, dopo aver preso tutte le informazioni disponibili, si sono messi alla ricerca della comitiva di nordafricani,

ma, poco dopo, mentre erano in auto all’inseguimento, si sono scontrati con una vettura dove, a bordo, c’erano quattro ragazzi di Latiano di età compresa tra i 18 e i 22 anni.

Fortunatamente non ci sono stati feriti gravi, ma i quattro e uno dei due carabinieri hanno avuto una prognosi di massimo dieci giorni al pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi.

Intanto, i magrebini sono scomparsi nel nulla.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRaffaele Damiani, poliziotto e scrittore si getta dal balcone. Morto sul colpo
Prossimo articoloPezzetti di plastica nello yogurt “Pascoli italiani” venduto dai supermercati Eurospin: richiamati vasetti in tutta Italia