Condividi

Tanto dolore e tanta rabbia dopo la morte in servizio del giovane brigadiere Emanuele Reali, 34 anni appena, a Caserta mentre inseguiva un ladro. Emanuele, papà di due bambini, come oramai tristemente reso noto da ogni media, è caduto in servizio travolto da un treno in arrivo alla stazione di Caserta.

Una stazione, un treno, un “eroe” dunque, così è la stessa sua amministrazione, quella dell’Arma dei Carabinieri a definirlo, che cita in sua memoria, una nota opera di Francesco Guccini.

“È morto schiantato da un treno Emanuele Reali, figlio di genitori che non è naturale siano destinati a sopravvivergli, marito di una donna a cui mancherà come l’aria, padre di due bimbe così piccole che a stento lo ricorderanno.

Leggi anche:  Brigadiere dei Carabiniere muore poche ore dopo esser uscito dal pronto soccorso


È morto schiantato da un treno a Caserta, mentre inseguiva il quarto autore di un furto, l’ultimo ancora da arrestare. La sua fine richiama alla mente La locomotiva di Francesco Guccini, anche se è proprio un’altra storia. Ma c’è un verso di quella canzone che recita: “Gli eroi son tutti giovani e belli”.

Era giovane il 34enne Emanuele Reali, quanto l’entusiasmo che lo ha spinto a rincorrere un reo senza preoccuparsi delle conseguenze, al buio lungo il binario di una ferrovia. Ed era bello quanto il suo atto coraggioso, unicamente dedito al dovere.

Leggi anche:  Lutto per la Guardia di Finanza: Pasquale Rubinelli lascia una moglie e una figlia


Non avrà strade né piazze Emanuele Reali, perché è “solo” l’ennesima vittima di una guerra combattuta tutti i giorn
i, quella silenziosa contro il crimine. E perché, anche se qui lo scriviamo quattro volte, il suo nome a breve non lo ricorderà nessuno.

Per noi però Emanuele Reali, Vice Brigadiere dei Carabinieri, sarà eternamente giovane e bello. Sarà per sempre un EROE.”

Articolo precedenteItalia in lutto: Emanuele, Carabiniere morto facendo il proprio dovere, lascia una moglie e due figli
Prossimo articoloBambina di due anni ha una crisi in autostrada. Salvata dall'intervento di due poliziotti

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.