Condividi

Tre tonnellate di formaggi e salumi scaduti da mesi o ammuffiti, 4.500 confezioni di pesto e salsa di noci spacciati per freschi, dolci e biscotti industriali venduti come artigianali sono stati scoperti dai carabinieri del Nas di Genova.

A Lavagna i militari hanno chiuso due depositi e denunciato due persone dopo la scoperta di tre t. di formaggi e salumi, per un valore di 40 mila euro, conservati in pessime condizioni igieniche, scaduti da mesi e ammuffiti. I due locali sono stati chiusi.

A Genova, il legale rappresentante di una ditta che si occupa di produzione di conserve vegetali è stato denunciato per frode alimentare. Sequestrati 600 kg di pesto e salsa di noci.

I vasetti erano stati etichettati con false indicazioni su qualità degli ingredienti e provenienza del prodotto ottenuto da semilavorato congelato. A Rapallo denunciato sempre per frode alimentare il legale rappresentante di una rivendita di prodotti da forno che spacciava per artigianali prodotti industriali, vendendoli al doppio del prezzo.

I carabinieri del Nas di Napoli invece, presso un supermercato del posto hanno proceduto al sequestro amministrativo di 40 chili circa di prodotti carnei e salumi per mancanza di rintracciabilità.

E ancora, a Casandrino militari del NAS di Napoli hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 150 circa di insaccati stagionati (pancette tese e salami) e vasi in vetro chiusi con capsula a pressione di strutto e insaccati sott’olio, pronti per la vendita al minuto, poiché privi di qualsivoglia indicazione utile a garantire la rintracciabilita’ alimentare.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIncendiata l'auto di un brigadiere dei Carabinieri nel foggiano. L'ennesima intimidazione?
Prossimo articoloTerremoto in provincia di Macerata: scossa di 3.0 a Muccia, gente in strada