Condividi

Carabinieri in cella per nulla? Avevano mandato in galera centinaia di spacciatori i due militari rimasti nel limbo della giustizia e della pubblica amministrazione per quasi quindici anni. Due militari con la colpa di esser veri segugi della pg.

E’ una storia incredibile quella raccontata dl giornale di Vicenza e che coinvolge due marescialli, uno in servizio a Mestre e l’altro a Milano, finiti nei guai attorno al 2005 e a lungo sospesi dal servizio. In totale si sono fatti un centinaio di giorni tra carcere e domiciliari. Riabilitati dopo quasi 15 anni, hanno ripreso servizio nelle rispettive sedi. Nel frattempo il mondo attorno a loro è cambiato e i due sono ad un tiro dalla pensione.

Ma andiamo con ordine. Perché il racconto del quotidiano vicentino è molto preciso. Cosa è realmente accaduto ai militari?

Articolo precedente"I magnifici 7": l'Arma dei Carabinieri presenta la Squadra Anti-bracconaggio!
Prossimo articolo"Ucciso in caserma, non fu suicidio" dopo 20 anni verrà riesumata la salma del parà Emanuele Scieri