Condividi

Da venerdì 12 ottobre 2018 i carburanti nei paesi Ue cambiano nome. Non più “gasolio”, “verde” o “benzina”: una sigla e un numero associato a ciascun carburante ne uniformano la dicitura nei diversi paesi.

Novità in arrivo per i carburanti: cambiano i nomi di benzina e diesel. A partire dal 12 ottobre, infatti, ci saranno nuove etichette nelle stazioni di rifornimento in Italia e in tutta Europa, sulle pistole di erogazione e anche sui tappi dei carburanti.

Il nuovo obbligo, che recepisce una direttiva Ue, è stato pensato per permettere ai consumatori di scegliere il carburante più adatto alla propria auto.

Leggi anche:  Prezzi benzina e sigarette: cosa sta per succedere

 

Carburanti, ecco i nuovi nomi: E5 per la benzina e B10 per il gasolio

 

Per la benzina l’etichetta (di forma circolare) conterrà la lettera E e un numero con la percentuale di componenti bio: E5 per alcol etanolo pari al 5%; E10 per il 10%, E85 per l’85%.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIn pochi anni 137 incidenti e 259 morti per selfie "servirebbero aree no-selfie"
Prossimo articoloIl mega yacht si incastra allo svincolo: la scena è surreale

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.