Condannata a 15 anni, esce dal carcere perché incinta: un’ora dopo viene arrestata per furto

Una donna di 42 anni, di nazionalità bosniaca, è stata arrestata appena un’ora dopo essere stata scarcerata per aver borseggiato una donna in metro. L’episodio a Milano. La donna, che doveva scontare quasi 16 anni di carcere per furti e borseggi, era stata scarcerata perché al quinto mese di gravidanza.

Potrebbe essere un record: una donna di 42 anni è stata scarcerata e poi, nel giro di un’ora, nuovamente arrestata. L’episodio, riportato dall’agenzia di stampa Ansa, è accaduto a Milano. Protagonista una bosniaca che, nel carcere di San Vittore, doveva scontare un cumulo di pena di 15 anni e 9 mesi per furti e borseggi. La donna, finita dietro le sbarre il 28 marzo, ieri è stata scarcerata perché, essendo al quinto mese di gravidanza, ha ottenuto un decreto di differimento pena. La sua libertà è però durata circa un’ora.

Uscita attorno alle 17.30 dal penitenziario in piazza Filangieri, attorno alle 18.40 la 42enne è stata nuovamente arrestata dalla polizia in servizio sulla metropolitana milanese. Sembra che non sia riuscita a resistere al suo “vizio”: gli agenti l’hanno infatti bloccata dopo che la donna, salita sulla metro verde alla fermata di Sant’Agostino, la più vicina a San Vittore, aveva borseggiato una passeggera della metro a Sant’Ambrogio. La vittima della borseggiatrice è una donna di 61 anni. Per la 42enne sono nuovamente scattate la manette.

fonte

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche