Condividi

Un impiegato statale timbra il cartellino

Commette frode in danno del datore di lavoro il lavoratore che copre i colleghi assenti timbrando il loro cartellino: scatta il licenziamento in tronco.

Rischia un licenziamento in tronco (ossia per giusta causa) il dipendente che timbra il cartellino anche per conto del collega assente. Linea dura della Cassazione non solo contro gli assenteisti che affidano il proprio badge ai compagni di lavoro, ma anche per questi ultimi, che coprono un comportamento illecito e, anzi, ne sono complici. È questo il succo di una sentenza di poche ore fa [1].

L’Italia è scossa dai recenti scandali, scoperti dalla Guardia di Finanza dentro le amministrazioni, e di cui la cronaca ha ormai riempito rotocalchi e palinsesti: non sono sporadici i casi di pubblici dipendenti formalmente presenti sul luogo di lavoro, beccati invece a fare la spesa, la colazione o al mercato ortofruttifero. L’evidente illegittimità di tale condotta, tuttavia, vale per qualsiasi settore, anche quello privato. Così il lavoratore di una società o di una cooperativa agricola (come nel caso di specie) non si salva dalla contestazione di frode in danno del datore di lavoro se, in combutta con il collega assente, gli timbra il cartellino. Per entrambi scatta quindi il licenziamento disciplinare senza neanche il preavviso.

Il comportamento contestato è tra i più gravi che possano evidenziarsi sul luogo di lavoro: una frode vera e propria, atta ad incidere sul sistema dei controlli necessari al personale, oltre che a compromettere il rapporto di fiducia con il datore. Un danno anche all’economia nazionale perché da un lato impedisce all’azienda di produrre (venendo meno un lavoratore che, invece, non avrebbe diritto ad assentarsi) e, dall’altro, esclude la possibilità, per tanti disoccupati, di prendere il posto del nullafacente. Dunque, il sodalizio tra i due compagni di lavoro, in base al quale uno timbra il badge dell’altro, comporta per entrambi la stessa sanzione: licenziamento in tronco per giusta causa.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente+++ALLARME IN ITALIA! ALLARME BOMBA! IL PANICO IN CITTA'. ECCO TUTTI I DETTAGLI+++
Prossimo articolo"Kamikaze islamici guidano auto blu". I politici che rischiano la vita: i nomi