Condividi

Sì alla riapertura delle case chiuse, anche se non è nel contratto di governo: lo ha ribadito, come già in passato, il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, a margine della cerimonia di consegna di Costa Venezia a Monfalcone. Rispondendo ad una domanda specifica, il leader leghista ha detto: “Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse. Non c’è nel contratto di governo, perché i 5S non la pensano così, però io continuo a ritenere che togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario”, sia la strada giusta e “che il modello austriaco sia quello più efficiente”.

Veneto, ok alla proposta di legge per creare un albo delle prostitute -“Esprimo grande soddisfazione per il parere favorevole espresso dalla quinta commissione sulla mia proposta di legge per la disciplina dell’esercizio della prostituzione: credo sia doveroso proporre soluzioni concrete a questo problema, che la legge Merlin ha solo aggravato”. Così Antonio Guadagnini – spiega tgcom24 – consigliere regionale di “Siamo Veneto”, il relazione alla proposta che prevede, tra l’altro, la creazione di un albo delle prostitute e l’ergastolo per chi sfrutta la prostituzione minorile.

Leggi anche:  Matteo Salvini contro Juncker: 'Parlo con persone sobrie'

“La mia proposta tiene conto della giurisprudenza ormai consolidata della Corte di Cassazione”, spiega, “la quale ha affermato che chi esercita questo lavoro è un “libero professionista”, il quale ha diritto a ricevere un giusto compenso, e dovrebbe avere sempre diritto ad emettere fattura con partita iva. Essa inoltre afferma che affittare o cedere un appartamento per uso di prostituzione, entro certi limiti, non dovrebbe considerarsi favoreggiamento della prostituzione”. Guadagnini stima che oggi la prostituzione generi in Italia un notevole indotto: 9 milioni di clienti, 5 miliardi di euro il giro d’affari sottratto all’imposizione fiscale. “Anche da questo punto di vista, la legge Merlin è un totale fallimento: essa, nei fatti, ha prodotto un gigantesco giro d’affari illecito, sottratto al fisco”, osserva il consigliere veneto. La legge prevede poi il rispetto di stringenti norme sanitarie e un consistente inasprimento delle pene per lo sfruttamento. Auspico che la proposta arrivi presto in aula per completarne l’iter legislativo”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Maglietta 'Auschwitzland' Selene Ticchi condannata a 9mila euro". Lei "Non ne so niente"
Prossimo articoloEros, operaio morto sul lavoro: quasi 348mila euro raccolti per figli rimasti orfani di entrambi i genitori

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.