Condividi

«Chiediamo alle autorità e ai media messicani di diffondere in modo capillare la fotografia di Celeste perché siamo convinti che quella ragazza sia nostra figlia»: ecco l’appello lanciato pochi minuti fa dai genitori di Angela Celentano, la bambina di Vico Equense scomparsa il 10 agosto 1996 durante una gita sul monte Faito, nel corso della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”.

Maria e Catello Celentano vogliono vederci chiaro su Celeste Ruiz, la ragazza che nel 2010 affermò di essere Angela, di trovarsi in Messico e di non voler essere più cercata. In circa un anno e mezzo di corrispondenza, durata dalla primavera del 2010 al 17 novembre 2011, Celeste raccontò la propria vita nello Stato centramericano e inviò ai Celentano una foto che, successivamente, fu sottoposta al Ris.

Gli investigatori giudicarono lo scatto originale e non ritoccato, sottolineando anche i molti punti in comune tra il volto di Celeste e quello di Angela. Proprio quell’immagine è ora al centro dell’inchiesta condotta dalle autorità messicane col supporto dell’Interpol. L’obiettivo? Trovare Celeste per poi confrontarne il dna con quello dei Celentano.

Per centrare questo obiettivo i genitori di Angela hanno più volte ribadito la necessità di dare ampia diffusione alla fotografia di Celeste. Anche perché le autorità d’oltreoceano hanno promesso una ricompensa di tre milioni di pesos (l’equivalente di circa 150mila euro) a chiunque fornisca informazioni utili a individuare la misteriosa Celeste

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Di padre in figlia", il finale riscatta tutte le donne, ecco la scena che ha commosso il pubblico
Prossimo articoloRicordiamo il Carabiniere Scelto Andrea Bernabai, morto dopo un incidente stradale a soli 34 anni