Caso Bellomo, ecco l’interrogatorio di 9 ore: l’ex giudice ha negato tutto

L’ex giudice barese del Consiglio di Stato Francesco Bellomo, ha “contrastato in modo molto rigoroso e documentato tutte le accuse che gli vengono rivolte”, rispondendo per più di 9 ore alle domande del gip del Tribunale di Bari nell’interrogatorio di garanzia.

Al termine, dopo aver depositato anche una memoria difensiva, i difensori di Bellomo, Beniamino Migliucci e Gianluca D’Oria, hanno chiesto la revoca degli arresti domiciliari ai quali l’ex giudice è sottoposto da una settimana con le accuse di maltrattamento ed estorsione.