Condividi

Si allarga l’allarme Listeria che ha già spinto Findus e Lidl a ritirare alcuni lotti di prodotti surgelati

Ci sarebbero altri marchi coinvolti e i richiami non riguardano più solo l’Italia: dalla Germania al Regno Unito passando per l’Austria, in Europa si registrano ritiri di alimenti surgelati a seguito del possibile rischio di contaminazione dal pericoloso batterio di cui è in corso un’epidemia dal 2015 che nel vecchio continente ha causato 47 casi e 9 decessi.

Ne parla in un articolo pubblicato oggi, il quotidiano Leggo. Il Listeria monocytogenes si trasmette attraverso cibi contaminati ma viene ucciso attraverso la cottura.

I lotti di minestroni Findus ritirati. Findus ha sottolineato che si tratta un richiamo volontario e in via del tutto precauzionale. «La decisione è stata presa in linea con la politica di massima tutela dei propri consumatori e della qualità dei propri prodotti».

La decisione, «volontaria e in via del tutto precauzionale», di richiamare questi prodotti, sottolinea la società «è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all’interno dei prodotti oggetto del richiamo».

Findus tiene a precisare che la categoria dei prodotti oggetto del richiamo «prevede il consumo solo previa cottura, come chiaramente indicato sulle confezioni. La cottura del prodotto annulla ogni potenziale rischio per la salute», sottolinea la società. I lotti richiamati sono:

 

Listeria, Findus e Lidl ritirano alcuni surgelati. Allarme in tutta Europa: altri marchi coinvolti

 

Minestrone Tradizione 1 KG (lotto L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011), Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306). Le informazioni sul lotto di produzione, precisa Findus, «si trovano nel riquadro bianco sul retro o sul lato della confezione ove viene riportata anche la data di scadenza».

 

I lotti ritirati da Lidl. Per quanto riguarda Lidl, invece, l’annuncio da parte della GREENYARD N.V., è sul sito della catena di distribuzione.

Il ritiro riguarda surgelati a marchio Freshona che in Italia al momento sarebbero stati richiamati nella sola Sicilia. Questi i lotti dei prodotti Freshona ritirati: Art. 79520 «Freshona» Mais surgelato, 450g Codice a barre 20417963; Art. 12105 «Freshona» Mix di verdure surgelate, 1000g – Assortimento Gemsemix – Mix di verdure Codice a barre 20039035″

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCanada: ondata di caldo eccezionale, solo in Quebec si contano 54 morti
Prossimo articoloTerni, poliziotti aggrediti a sassate da un nigeriano durante un intervento