Condividi

Dura 49 secondi l’audio inedito diffuso in queste ore, audio in cui si sente Marco Vannini chiedere di essere portato via dalla casa dei Ciontoli.

L’audio sarebbe associabile ad una telefonata con un operatore del 118. “Ti prego, portami a casa!” si sente.

Nella sentenza di secondo grado del caso, la pena per Antonio Ciontoli era stata ridotta da 14 a 5 anni. “Antonio Ciontoli esplose colposamente un colpo di pistola che attinse Marco Vannini”.

Nelle motivazioni con le quali, in secondo grado la pena di Ciontoli è passata da 14 a 5 anni, i giudici avevano sottolineato che “Ciontoli ha consapevolmente e reiteratamente evitato l’attivazione di immediati soccorsi” per “evitare conseguenze dannose in ambito lavorativo”.

Secondo la ricostruzione fatta allora, Marco, intento a farsi un bagno nella vasca, era in casa della fidanzata quando a Ciontoli partì un colpo dopo che ferì gravemente il ragazzo.

Proprio da quel punto sarebbe partito il ritardo dei soccorsi. sarebbe partito un ritardo ‘consapevole’ e in seguito le condizioni della vittima si sarebbero aggravate, fino a provocarne la morte.

Il resto lo sappiamo: in primo grado Antonio Ciontoli è stato condannato per omicidio volontario a 14 annni, in appello la condanna è stata ridotta a 5 anni.

GUARDA IL VIDEO

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLuigi De Magistris: "Stiamo costruendo una flotta per andare a soccorrere i migranti"
Prossimo articoloSicurezza bis, Salvini: "Fico blocca le misure per i poliziotti. Pasti, vestiario, straordinario ed assunzioni"

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.