Caso Sala, sospese le ricerche del calciatore scomparso nei giorni scorsi

Niente da fare, nessuna traccia di Emiliano Sala. La Polizia di Guernsey ha annunciato che le ricerche del calciatore argentino e del pilota Brit Dave Ibbotson sono state definitivamente sospese.

Nella giornata odierna era stata setaccia a piedi anche l’isola di Burhou che si trova ad un miglio da Alderney, in prossimità della zona dove lunedì esra era stato registrato l’ultimo contatto radar. Sala si stava dirigendo verso Cardiff da Nantes. Era stato appena acquistato dal club gallese per 17 milioni di euro, ma con ogni probabilità non conoscerà mai la Premier League.

IL COMUNICATO

“Nonostante i migliori sforzi delle attività aeree e di ricerca nelle Isole del Canale della Manica, tra Regno Unito e Francia, che hanno coperto un’area di circa 1.700 miglia, e dopo aver esaminato i dati dei telefoni cellulari e le immagini satellitari, non siamo stati in grado di trovare alcuna traccia dell’aeromobile, del pilota o del passeggero. Ci sono state oltre 24 ore di ricerca continua, con 80 ore di volo combinato su tre aerei e cinque elicotteri. Sono state coinvolte anche due scialuppe di salvataggio e l’assistenza di varie navi di passaggio e barche da pesca. Abbiamo esaminato tutte le informazioni a nostra disposizione, oltre a sapere quali apparecchiature di emergenza erano presenti a bordo e abbiamo preso la difficile decisione di terminare la ricerca“.