“Para****, M****, vi caccio!”: choc in caserma, il Colonnello minaccia e insulta i suoi soldati

In molti temono di perdere le ferie maturate, perché il sistema che gestisce le ore (Sige) le avrebbe azzerate con il nuovo anno. Cerbo avrebbe prima tranquillizzato i militari, per poi ritrattare. In 50 non accettano la decisione del colonnello e si rivolgono all’Associazione due Stellette.

“Chiedevano di poter beneficiare della licenza che avevano accumulato nel 2016, che andava usufruita entro il 31 dicembre dell’anno successivo – spiega l’avvocato Leonardo Bitti che difende diversi militari -. Già dall’anno scorso, intorno a luglio, hanno chiesto di beneficiare dell’accumulo, parliamo di un minimo di uno o due mesi, fino a un massimo di cinque mesi di ferie arretrate”.

Il silenzio del comandante, spinge l’avvocato Bitti a presentare una lettera di diffida contro l’amministrazione, chiedendo di mandare in licenza i militari o di liquidare le somme.

Cerbo risponde nel corso dell’alzabandiera, minacciando i militari che hanno presentato la diffida. “Sappiate che, se carico le ore sul Sige, queste persone andranno in recupero fino all’eternità. Quindi all’estero non andranno”. In sette fanno retromarcia, ma gli altri vanno avanti. Il 21 settembre l’audio dell’alzabandiera è pubblicato sui social. Ottiene migliaia di visualizzazioni, centinaia di commenti e condivisioni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche