Cavallo di ritorno: preso un 19enne

CARA 4

Cavallo di ritorno: preso un 19enne

1.200 euro per la restituzione di un furgone rubato alcune ore prima.
È questa la pretesa di un malfattore di Bitonto, 19anni e già noto alle forze dell’ordine, arrestato l’altra sera in quel centro dai Carabinieri di Bisceglie, con l’accusa di estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

L’altra mattina, presso la casera dei Carabinieri di Bisceglie, l’autista di un furgone di una ditta di trasporti ha denunciato il furto del veicolo, avvenuto nella mattinata e che poco dopo era stato contattato telefonicamente da un individuo, il quale aveva preteso la somma di 1.200 euro per la restituzione del furgone, da consegnare in via Fiengo, a Bitonto.

A questo punto è scattata la trappola. All’appuntamento la vittima si è recata puntuale e in compagnia dei carabinieri.

Intascato il denaro, infatti, il giovane è stato accerchiato dai militari, che lo hanno bloccato, non prima che lo stesso avesse opposto una ferma resistenza, sferrando calci e pugni all’impazzata.

Scattate così le manette ai suoi polsi, la Procura della Repubblica di Bari ha disposto il trasferimento in carcere.

Il furgone, invece, è stato ritrovato più tardi, nella zona industriale di Bitonto, dai Carabinieri del posto, che lo hanno poi restituito al grato legittimo proprietario.

4 febbraio  2016