Fuori servizio, “celerino” salva e rianima un bimbo. Un collega Polfer porta in salvo un’intera famiglia

Il poliziotto non è mai davvero fuori servizio, neanche in vacanza.

Lo sa bene un “celerino”, agente del IX Reparto Mobile di Bari che a Ferragosto, mentre si trovava un momento di riposo nel litorale sud di Monopoli (Bari) è intervento salvando un bambino.

Bari – Tragedia sfiorata grazie all’intervento di un agente. Il piccolo era riverso a pancia in giù, in acqua, a decine di metri di distanza dalla battigia. L’agente si è immediatamente reso conto del pericolo in corso non esitando a prestare soccorso. Il bambino si trovava in balia delle forti onde e della risacca causate dal vento di maestrale.

Incurante delle condizioni avverse, con non poche difficoltà, l’agente è riuscito a portare in salvo il piccolo. Immediate le procedure di rianimazione con l’aiuto di un bagnino. Sul posto è intervenuto il 118 e la tragedia è stata scongiurata.

Non un episodio isolato, quello di poliziotti fuori servizio che intervengono a tutela del cittadino.

Lo scorso 10 agosto, infatti, lungo il litorale di San Benedetto del Tronto una intera famiglia, due bambini di 6 e 4 anni ed il papà di quest’ultimo sono stati tratti in salvo dal provvidenziale intervento di un poliziotto in forza al Posto di Polizia Ferroviaria di S. Benedetto del Tronto, anch’egli in quel momento libero dal servizio.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche