Condividi

carteclonate credito bancomatDue bulgari sono stati arrestati dagli uomini del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Milano nel corso di specifici servizi di contrasto all´uso fraudolento delle carte di credito. Si tratta di una coppia di trentanovenni, un uomo e una donna bulgari, scoperti in flagranza mentre stavano smontando uno skimmer e una telecamera, precedentemente installati in uno sportello Atm per carpire i codici di bancomat e carte di credito. Lo sportello bancomat dell´Unicredit, oggetto dell´attacco, si trovava nella periferia nord di Milano.

Nel giro di pochi giorni i due malviventi erano riusciti a clonare oltre 600 carte di credito. Grazie alla preziosa collaborazione con Unicredit, che ha fornito informazioni essenziali per lo sviluppo tempestivo delle attività investigative, i poliziotti della Polizia Postale e delle Comunicazioni erano sulle tracce dei due malviventi già da qualche settimana.

Nel corso delle perquisizioni sono stati rinvenuti e sequestrati numerosi skimmer con relative telecamere e schede di memoria, due smartphone, un pc portatile, una dozzina di carte di credito clonate, alcune migliaia di euro in contanti e un registro con centinaia di numeri di carte clonate, con associati i relativi codici pin.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl colpo di mano dell'Europa: "Subito l'ok all'olio tunisino"
Prossimo articoloATTENZIONE, il BANDO per entrare nei VIGILI DEL FUOCO SCADE OGGI! Basta solo la LICENZA MEDIA. CANDIDATI SUBITO QUI