Prova a stuprarla sotto casa: donna salvata da due passanti

È UN VENTENNE DELLA GUINEA Violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale sono le accuse alla base dell’arresto di un giovane di 20 anni – originario della Guinea e in Italia come «richiedente protezione per motivi umanitari» – arrestato dalla Polizia, a Potenza, dopo che, stamani, ha aggredito una donna nell’androne di un palazzo, nel centro storico, palpandole il seno.

Il fatto è avvenuto appena la donna è uscita: il giovane ha cominciato ad importunarla, poi l’ha spinta nell’androne del palazzo, l’ha bloccata al muro e, dopo averle sollevato la camicia, le ha palpato il seno e «la parte superiore del busto», avendo lui stesso la cintura slacciata e i pantaloni abbassati «all’altezza dell’anca». Alcune persone, richiamate dalle grida di aiuto della donna, hanno bloccato e trattenuto l’aggressore, «con molta difficoltà», fino all’arrivo degli agenti della Polizia. Dopo essere stata visitata al pronto soccorso dell’ospedale «San Carlo», la donna ha sporto denuncia in questura e il giovane migrante è stato arrestato.

leggo