Condividi

I COLPI – I coniugi rom, entrambi pregiudicati per reati contro il patrimonio, avevano deciso di passare un pomeriggio in riva al mare con le figlie, ma non certo per una gita bensì con l’intento pianificato di compiere razzie nei veicoli.

La prima è stata messa a segno a Lignano, rubando una giacca griffata del valore di mille euro che una triestina, invitata a un matrimonio, aveva lasciato sul sedile. Un gioco da ragazzi per i due rom che rotto il finestrino e agguantato il capo d’abbigliamento si sono subito allontanati sulla loro Jeep Renegade bianca. Quindi un secondo tentativo fallito sempre a Lignano, ecco che la famiglia è arrivata a Bibione.

Il Mattino

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFamiglia rom va a rubare in Jeep con le figlie: volevano investire un carabiniere
Prossimo articoloAuto contro bus: Simon, 25 anni, muore sotto gli occhi dell'amica