Condividi

Dramma a Taranto. Sono stati inutili i soccorsi giunti subito sul posto, i due operai edili coinvolti nell’incidente sul lavoro durante la ristrutturazione di un palazzo sono morti.

I due operai, secondo la ricostruzione, sarebbero caduti dopo il cedimento o il ribaltamento del cestello sollevato in alto dal braccio dell’elevatore. Le vittime sarebbero Angelo D’Aversa, di 64 anni, dipendente e Giovanni Palmisano, 32 anni e amministratore della società. Secondo le informazioni, il volo sarebbe stato di decine di metri, il 64enne è morto sul colpo, il secondo poco dopo proprio a causa del cedimento improvviso del braccio meccanico che reggeva la struttura su cui lavoravano

I sanitari del 118, giunti sul posto, hanno tentato tutte le manovre possibili, ma per i due non c’era più nulla da fare. Sul posto sono giunti in breve tempo Carabinieri, Polizia e funzionari del Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro) dell’Asl

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl tallone di Achille dei tumori aggressivi: è una proteina. Bloccandola, la malattia si autodistrugge
Prossimo articoloIniziato lo sgombero del Baobab: migranti condotti in questura, rimosse tendopoli e strutture