Condividi

Pompiere muore in servizio: Pinuccio La Vigna stava spegnendo l’incendio in una ditta

“Ha rischiato la vita tutti i giorni per uno scopo che gli ha fatto solo onore: proteggere la sicurezza e la vita altrui”.

Sarà ricordato così il vigile del fuoco volontario Pinuccio La Vigna.

Pinuccio è il vigile del fuoco morto  in servizio a San Donato Milanese.

Il vigile del fuoco è morto schiacciato dal crollo del tetto di un capannone di una ditta di detersivi a San Donato Milanese, provando a spegnere le fiamme divampate in un capannone della zona industriale quando un pezzo di tetto gli è crollato addosso.

Inutili i tentativi di soccorso dei suoi colleghi, il pompiere è morto sotto le macerie.

 

 

La Vigna era originario di Campobasso, era in una delle prime squadre intervenute sul posto con quattro autobotti.

Nell’incidente è rimasto ferito anche un collega che era con La Vigna al momento del crollo.

L’uomo, 50 anni, è stato trasportato all’ospedale di San Donato ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Un terribile colpo per gli uomini della squadra, molti di loro si sono subito recati in ospedale dal collega mentre ancora piangevano la vittima.

Le operazioni sono andate avanti per ore, con il rischio in ogni istante che si potessero verificare scoppi e altre possibili tragedie.

 

San Donato Milanese, vigile del fuoco muore nel crollo di un capannone

 

“Siamo disperati per Pinuccio – racconta Antonio Protopapa, fratello di Luca e anch’egli vigile del fuoco volontario al Giorno -. Mio fratello se la caverà, ma queste sono tragedie che lasciano il segno”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDramma per i Pompieri. Morto un Vigile del fuoco nel crollo di un capannone
Prossimo articoloPedopornografia, arrestato in Vaticano Monsignor Capella, funzionario della Nunziatura di Washington.