Chiara Ferragni il re Mida del digitale. Un post vale 52mila euro (e ha successo pure se canta)

Tutto ciò che tocca, diventa oro. Chiara Ferragni si aggiudica sul campo il titolo di re Mida del digitale, consacrata, in ultima battuta, dalla Instagram Rich List 2020. L’agenzia inglese di digital marketing Hopper HQ ha stilato una classifica degli influencer più pagati per singolo post e, neanche a dirlo, la Blonde Salad svetta su tutti nella sezione italiana.

Il guadagno stimato a post è di circa 52mila 600 euro: somma che nella classifica mondiale (dominata da Dwayne Johnson che per ogni pubblicazione incasserebbe 1 milione di dollari) le fa conquistare un rispettoso 65esimo posto. Tra gli italiani, non ce n’è invece per nessuno. Segue in seconda posizione Gianluca Vacchi, che guadagnerebbe per ogni post sponsorizzato 47mila 600 dollari. Sempre podio, ma terzo gradino, per il marito della prima arrivata, Fedez, che, stando a quanto riportato dalla classifica, guadagnerebbe in media 31mila 200 dollari a post. La top 5 italiana prosegue con Mariano Di Vaio e i suoi 17mila 900 dollari a post. Ultima Giulia De Lellis, con 14mila 100 dollari.

La classifica è un’ulteriore riprova che il fenomeno Ferragni è inarrestabile e guadagna ulteriori punti col suffisso -ex, unione tra il suo nome e quello del coniuge. Gli abiti da sogno e la casa con vista mozzafiato, fanno da sfondo alla sua vita familiare, raccontata con semplicità anche nelle sue sfaccettature più intime e meno glamour: le serate sul divano, le battaglie nel crescere il piccolo Leo, i litigi casalinghi. Chiara è madre di uno splendido bambino, moglie innamorata, imprenditrice di successo: tre fattori che da soli basterebbero a catalizzare feroce invidia. Gli haters non mancano, ma arretrano di fronte al nettamente più numeroso stuolo di fan, che ne apprezza l’autenticità, le idee, l’intelligenza e l’impegno sociale.

Se Instagram è il social dell’apparenza, dello scatto perfetto, della vita desiderata, dove spopolano modelli in boxer e bikini in un’apparente vacanza infinita, Chiara Ferragni ha fatto un passo in avanti, più a fondo. Buon esempio per i suoi follower, che invita a far beneficenza, nella quale s’impegna in prima persona. Supporto per i suoi follower, ai quali mostra senza filtro le sue lacrime, quando tratta di tematiche delicate e comuni a molte donne.

Gli utenti la ricambiano con l’affetto e lei vince, sempre, in qualsiasi campo. Persino quello della musica, nonostante, per sua stessa ammissione, le doti canore non facciano parte delle sue qualità. La canzone di Baby K “Non mi basta più” svetta in cima alle tendenze di Youtube con quasi due milioni di visualizzazioni a un giorno dalla pubblicazione. Senza nulla togliere alla cantante di professione – autrice di numerose hit – una spinta in più quest’anno l’ha ricevuta dalla sua special guest. La frase urlata dall’influencer nel mezzo della canzone – “Questo è il pezzo mio preferito” – è diventata un tormentone ripetuto e reinterpretato anche da chi apparentemente col mondo di Chiara Ferragni non avrebbe niente a che fare.

Il suo successo non è frutto di improvvisazione, ma di un lavoro che può essere emulato con risultati non sempre soddisfacenti e all’altezza dell’originale. Insegna ad Harvard, ma la sera guarda Baby Shark sul divano. Sfila sui red carpet, ma in casa si muove impacciata nel tentativo di twerkare. Come una mamma, una donna qualunque. Anche se di ordinario nella vita di Chiara Ferragni c’è ben poco.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche