Multe a 51 ciclisti: “Siete pericolosi”, a Legnano scatta la rivolta

Andrea Noè, ex campione di ciclismo di Robecco sul Naviglio e presidente della «Brontolo Bike», associazione che cerca di diffondere la buona pratica del ciclismo tra gli amatori, non ci sta: «Vogliamo lanciare una provocazione? Basterebbe realizzare degli attraversamenti ciclabili a fianco delle strisce pedonali.

Altrimenti continueremo a riempirci la bocca con parole come “mobilità dolce” senza realizzare nulla di concreto. Ci vuole buon senso da entrambe le parti, appassionati di bici e forze dell’ordine. Se un ciclista rallenta, o si ferma, e non mette in pericolo se stesso e gli altri, perché multarlo quando attraversa sulle strisce? Vengono utilizzate semplicemente perché sono più sicure».

il giorno