Condividi

Maxi multa da 300mila euro per Claus Peter Reisch, comandante della nave ong Marie Eleonore, per non avere rispettato il decreto sicurezza bis, recuperando la scorsa estate dei naufraghi nel Mare Mediterraneo. Ad annunciarlo è lo stesso Reisch su Twitter.

“Sono stato multato in Sicilia. Farò ricorso ma nel frattempo è tutto molto costoso”, ha scritto Reisch che ha postato la foto del verbale e chiesto aiuto ai suoi follower.

Ma alcuni follower, tedeschi, lo hanno criticato dicendo che meritava anche “il carcere”, per altri il porto più vicino è “in Nordafrica e non in Italia”.

Reisch ha chiesto di incontrare quanto prima la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese “per sollecitare il governo ad abrogare i decreti sicurezza” che definisce “delle leggi disumane” e “non degne di un paese come l’Italia”.

Il comandante tedesco, spiega il quotidiano Il Giornale, chiarisce che lui quella notte è stato costretto a dichiarare lo stato di emergenza a bordo, dal momento che vi era un forte temporale e “la visibilità era pari allo zero e le 104 persone erano quasi tutte all’aperto, sul ponte della nave, stipate in poco più di 40 metri”.

Tutti migranti che stavano su quella barca da una settimana ed era impossibile farli riscaldare se non sbarcando a terra. “Gli abbiamo fatto usare i nostri bagni, pure l’infermeria. Insomma, tutti gli spazi disponibili. Ma non bastavano”, ha spiegato.
 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDue soldati americani di 20 anni trovati morti in una base aerea
Prossimo articoloSpezza una gamba a un poliziotto: agente trasportato in ospedale e 21enne in manette

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.