Cocaina, botte e fratture al bimbo fino a lasciarlo paralizzato: genitori arrestati dai Carabinieri

I due figlioletti piangono: cocaina, botte e fratture per farli stare zitti, indagati i genitori

La cocaina, gli psicofarmaci, i maltrattamenti fino a farlo restare paralizzato quando era appena un neonato.

Madre e padre sono stati indagati dai carabinieri di Monselice nel padovano per gli abusi ai quali avrebbero sottoposto i loro figlioletti da quando avevano meno di un anno.

Lui 48enne, lei 34enne, sono ora davanti al giudice per l’udienza preliminare.

I genitori avrebbero esposto in più occasioni un figlioletto al contatto con la droga

L’altro, il più piccolo, quando piangeva veniva scosso con forza.

Ed è in quelle circostanze che gli hanno provocato fratture, emoraggie e altre contusioni. I bambini sono stati tolti ai genitori e ora sono in una struttura protetta.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche