Codice della strada, la proposta di legge: ciclisti solo con casco, assicurazione e targa

Da tempo in Europa si discute circa la possibilità di nuovi obblighi anche per chi si muove con una bici, muscolare o elettrica che sia. Andrea De Bertoldi, senatore di Fratelli d’Italia è il firmatario di un disegno di legge che propone diverse novità per le bici. Il disegno di legge introduce un contrassegno ad hoc da apporre sul telaio, da applicare sui lati o posteriormente, oltre a una targa posteriore, contenente i dati di immatricolazione. Diventa obbligatorio indossare il casco protettivo durante la circolazione delle biciclette e c’è l’espresso divieto, all’interno dei centri abitati, della loro circolazione in senso opposto a quello di marcia degli altri veicoli.

“L’introduzione della responsabilità civile – spiega il sito 6sicuro.it – consentirà di ridurre il peso sui cittadini a causa dei furti e dei sinistri causati proprio dalle stesse biciclette, tutelando al contempo gli interessi dei pedoni e dei ciclisti”.

Un progetto di revisione delle norme di circolazione delle bici dunque poggia su questi obblighi:

  • Divieto di circolare in contromano
  • Assicurazione e responsabilità civile
  • Targa
  • Casco

“Molte polizze per le famiglie già prevedono la copertura per i danni causati dalle bici: si tratta di un aspetto non trascurabile, perché se con la bicicletta si investe qualcuno si rischia la casa per pagare i danni. Quindi l’assicurazione per la responsabilità civile è sacrosanta, anche perché va a tutelare gli interessi di pedoni e degli altri ciclisti, garantendo la copertura dei danni causati proprio dalle stesse biciclette”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche