Condividi

Piomba invece la stretta di cinta su quello cattivo, LDL, che deve tassativamente essere più basso 100 mg/dl o di 70 mg/dl per le persone ad alto rischio. “Contrariamente a quanto si credeva fino ad oggi – ha concluso l’esperto – il colesterolo LDL può essere portato a livelli veramente bassi, soprattutto per chi ha un rischio cardiovascolare elevato: scendere a valori sotto i 50mg/dl porta a benefici cardiovascolari ulteriori senza alcun effetto avverso identificabile”.

LiberoQuotidiano

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente13enne si butta dalla finestra della scuola: nello zaino trovato un biglietto
Prossimo articoloMassimo Giletti, l'8 novembre il debutto con l'Arena su La7: il colpo di grazia alla Rai dei disastri?