Condividi

BOLZANO – Un ufficiale di 50 anni è stato trovato stamani senza vita, a quanto si è appreso impiccato, in un ufficio del Comando Truppe alpine di Bolzano: l’ipotesi più accreditata è che l’uomo si sia suicidato. Nei confronti del militare, un colonnello, è stato di recente chiesto il rinvio a giudizio insieme ad altri cinque ufficiali per truffa militare aggravata in relazione al nolo di alcuni mezzi destinati al contingente italiano a Kabul la cui blindatura è risultata più leggera (e meno cara) di quella pattuita: circostanza che avrebbe anche potuto mettere a serio rischio, sostengono gli inquirenti, il personale cui erano destinati.

L’udienza preliminare è fissata per il 20 aprile. L’inchiesta, coordinata dal procuratore militare di Roma Marco De Paolis e dal sostituto Antonella Masala, prese le mosse dalla morte di un altro ufficiale, il capitano Marco Callegaro, 37 anni, originario della provincia di Rovigo ma residente a Bologna. Il corpo di Callegaro fu trovato nella notte tra il 24 e il 25 luglio 2010 nel suo ufficio all’aeroporto di Kabul. Il caso fu archiviato come suicidio.

“Sos suicidi”, si ricorda che sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteCarta d’identità elettronica: costo, a cosa serve e come richiederla
Prossimo articoloHong Kong, grattacieli “bucati” per far passare i dragoni volanti