Gran Bretagna, simpatizzante dell’Isis confessa: piano per colpire il principino George

“Sì, volevamo colpire il principino George”. Husnain Rashid, presunto jihadista affiliato all’Isis, si è dichiarato colpevole nel processo che lo vede alla sbarra per aver progettato di far uccidere il piccolo primogenito di William e Kate.

A otto giorni dall’inizio del dibattimento, il 32enne, un britannico di fede islamica residente a Nelson, nel Lancashire, ha presentato alla suprema corte britannica una dichiarazione di colpevolezza, unita alla richiesta di patteggiamento.

Su Rashid pende l’accusa di essere l’ideatore di una chat segreta dello Stato Islamico, in cui invitava i lupi solitari a compiere attacchi contro obiettivi-simbolo della Gran Bretagna.

Gran Bretagna, simpatizzante dell'Isis confessa: piano per colpire il principino George

Un canale criptato su Telegram denominato “Mujaheddin solitario”, su cui Rashid, secondo la procuratrice Annabel Darlow, preparava strategie per attacchi terroristici.

Compreso un piano finalizzato a colpire il figlio maggiore di William e Kate: il progetto prevedeva che il piccolo erede al trono venisse rapito, o ucciso, all’uscita dall’asilo.

La nuova udienza si è conclusa con una richiesta di patteggiamento dell’imputato, che rischia in ogni caso la pena dell’ergastolo. Lo riporta Repubblica.it

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche