Condividi

Il comandante generale dei carabinieri, Giovanni Nistri, ha annunciato che è allo studio la possibilità di dotare i militari di body cam. L’obiettivo è quello di “documentare ogni fase degli interventi, consentendone l’oggettiva ricostruzione, a beneficio dell’autorità giudiziaria, dei nostri militari e, non ultimo, dell’opinione pubblica, talvolta disorientata dalla diffusione di filmati tanto suggestivi quanto parziali ed estemporanei”.

‘Body cam’ per i carabinieri in servizio. E’ stato il comandante generale dell’Arma Giovanni Nistri, intervenuto oggi alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 della Scuola Ufficiali, a lasciare intendere che le microtelecamere da indossare sulla divisa potrebbero essere presto adottate dai militari dell’Arma. “Nelle attività di pubblica sicurezza stiamo approfondendo le soluzioni tecniche per l’impiego di body cam, al fine di documentare ogni fase degli interventi, consentendone l’oggettiva ricostruzione, a beneficio dell’autorità giudiziaria, dei nostri militari e, non ultimo, dell’opinione pubblica, talvolta disorientata dalla diffusione di filmati tanto suggestivi quanto parziali ed estemporanei”, ha osservato Nistri.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTenta di strangolare un poliziotto, l'amarezza degli agenti: "oggi la raccontiamo con 10 giorni di prognosi, domani?"
Prossimo articoloCorruzione al Consiglio di Stato: indagato il giudice candidato alla vice presidenza