Condividi

Combattimento, boom delle donne coi guantoni: “Così ci difendiamo da sole”

E’ aumentato vertiginosamente il numero delle donne “combattenti”. Salute, indipendenza, autostima, autodifesa.

Combattimento, boom delle donne coi guantoni: “Così ci difendiamo da sole”

Appena qualche decennio fa, l’idea di vedere una donna su un ring era praticamente fantascienza.

Per fortuna quei tempi sono passati ed oggi, al contrario, le arti marziali e in generale gli sport da combattimento vengono praticati con la stessa tenacia, forza di volontà e costanza degli uomini.

Approccio che le donne, per un lungo periodo hanno purtroppo riservato solo all’aerobica, snobbando discipline considerate sempre, erroneamente, troppo maschili:

Leggi anche:  Pericolo del colon sporco: imparate a tenerlo pulito con questi pochi accorgimenti

dal pugilato fino ad attività di pesistica come body building, powerlifting e weightlifting.

 

Queste ultime quasi criminalizzate dal popolo femminile convinto di trasformarsi da un giorno all’altro in aitanti uomini dai muscoli d’acciaio. La realtà è ben diversa. Ma andiamo per ordine.

In particolar modo pesistica e sport da combattimento come Kick Boxing e Muay Thay, sono discipline

in grado di forgiare non solo il corpo ma anche la mente al sacrificio, alla resistenza, alla disciplina, alla conoscenza di sè stessi, la conoscenza dei propri limiti fino al loro superamento.

Leggi anche:  Nadia Toffa, l'ultima indiscrezione: stop dei medici, slitta ritorno in tv

Senza contare gli effetti benefici estetici quando accostate a diete, o meglio, piani alimentari ottimali e studiate sulla persona.

Soffermandoci sul combattimento, quando parliamo di Kick Boxing, generalmente,

i media tendono ad includere in questa categoria vari sport che si differenziano in fase agonistica nel tipo di “contatto”:

mentre l’allenamento è simile in tutte le discipline, cambia è il modo in cui vengono praticate su piano professionistico.

Articolo precedenteRivolta contro la Polizia: due agenti picchiati da 50 persone per aver chiesto i documenti
Prossimo articoloFacebook, attenzione al messaggio che ci invita a inoltrare richieste di amicizia: è una truffa