Come mangiare al mattino per essere subito pieni di energie e buonumore

Che cosa mangiare e bere al mattino, appena svegli, prima di iniziare qualsiasi attività? Qual è la colazione ideale? Quella italiana, la made in U.S.A. o il breakfast all’inglese?

E quali caratteristiche devono avere gli alimenti introdotti in una fase delicata della giornata?

“Humanitas Salute” ha proposto questi argomenti al professor Giorgio Calabrese, docente di scienze dell’alimentazione all’Università Cattolica di Piacenza e commissario dell’Authority Europea per la sicurezza alimentare.

Una buona abitudine è quella di mangiare prima e bere poi, comunque prima dell’assunzione del caffè, che a sua volta stimola i succhi gastrici nello stomaco. L’ideale sarebbe mangiare la frutta o lo yogurt o la fetta biscottata prima della solita tazzina.

Il 30% degli italiani fa colazione solo con un caffè ma non è la scelta ideale: in una persona normale che non soffre di gastrite si sopporta bene. In una persona malata di gastrite il rapporto fra caffè e succo gastrico può diventare conflittuale, scatenando crisi gastritiche spiega il professore al sito Humanitas Salute.

Lo studente farà una colazione assolutamente all’italiana: fette biscottate, miele, marmellata, frutta o yogurt, spremute cereali sotto forma di “corn flakes” e caffè. In alternativa alla frutta, vanno benissimo i centrifugati, ricchi di fibra, sostanze in grado di aiutare a smaltire le scorie della cena precedente. Per l’anziano una colazione simile, ma con l’aggiunta di pane e formaggio fresco magro o una fetta di prosciutto crudo o cotto, sempre magro. Per l’operaio, infine, che necessita di un fabbisogno energetico maggiore, il discorso cambia.

“Suggerisco – spiega ancora il professore – di cominciare la giornata con un cappuccino, un cornetto e 500 grammi di frutta aggiungendo un panino imbottito con miele o marmellata”.

Antiossidanti per ricaricare il cervello

Nei menu della prima colazione – ci spiega invece il sito “la cucina italiana” via libera anche ai cibi ricchi di grassi “benèfici”.

Gli Omega 3, di cui sono fonte la frutta secca a guscio e i semi oleosi, per esempio, oltre a proteggere il cuore, favoriscono il buon funzionamento del cervello e la concentrazione, contrastando i cali di attenzione nel corso della giornata. Anche la frutta di stagione è ottima per la colazione perché è ricca di sostanze antiossidanti.

Frutti di bosco, mirtilli, per esempio, che possono essere consumati nel porridge, sono una vera e propria riserva di antocianine» conclude l’esperta.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche