Come scongelare il pollo evitando rischi e batteri: il trucco del sacchetto di plastica

Una volta estratti dal freezer, i cibi vanno scongelati il più velocemente possibile, come ben sa l’industria alimentare, mentre la maggior parte delle persone sembra non esserne consapevole.

Lo sostiene uno studio svedese condotto dalla Food and Bioscience Unit del SP Technical Research Institute di Göteborg, di cui riferisce Science Nordic.

I ricercatori svedesi contestano la convinzione secondo cui gli alimenti andrebbero scongelati con gradualità, passando per il frigorifero.

Immagine correlata

 

Ciò è valido se il consumo non è immediato, altrimenti il consiglio è di avvolgere il cibo in un sacchetto di plastica e di immergerlo in acqua fredda,

essendo l’acqua un conduttore di calore migliore dell’aria, che quindi favorisce uno scongelamento più veloce, limitando la crescita di batteri nell’alimento.

È fondamentale che l’acqua non tocchi mai l’alimento, per non alterarne la qualità, inoltre questo suggerimento vale in due casi specifici:

se si ha fretta per un consumo immediato, oppure se i pezzi da scongelare sono grandi.

In caso di porzione piccola il modo migliore è quello di “non scongelare”: mettere l’alimento direttamente in pentola o padella per la cottura.

 

Risultati immagini per pollo congelato

 

Inoltre, affermano gli studiosi svedesi, il cibo deve essere congelato e scongelato rapidamente, perché questo consente di mantenerne maggiormente sapore e consistenza,

in quanto evita il formarsi di grandi cristalli di ghiaccio, che poi si trasformano in acqua, rendendo la carne secca e le verdure flaccide.

fonte: Il Fatto alimentare