Compie 80 anni da sola. Decine di ragazzi la chiamano per farle gli auguri

Sembra quasi una favola quella accaduta ad Annamaria, pensionata di Modica

Inizia tutto una mattina di fine Aprile, quando un giovane avvocato di nome Giovanni Denaro fa un errore nel comporre il numero di telefono nel tentativo di contattare l’ufficio di un giudice di pace di Licata.

A raccontare l’episodio è lo stesso avvocvato: “Dovevo digitare il prefisso 0923, ma per abitudine ho composto quello della provincia di Ragusa, vale a dire 0932. Ho chiamato, ma mi sono subito reso conto dell’errore e ho messo giù. Dopo pochi secondi mi suona il telefono”.

Dall’altra parte del telefono, a richiamare, era la signora Annamaria. Una signora di 80anni: “Sento la voce di una donna anziana – racconta ancora Giovanni – che mi chiede come mai l’avessi cercata. Mentre le spiego il mio errore, noto nella sua voce la delusione: ‘Pensavo volesse farmi gli auguri. Sa, oggi compio 80 anni'”.

Il legale scrive la storia su Facebook e un amico lancia un’idea: “Chiamiamola tutti”.

Anche la signora racconta l’accaduto. Decine di telefonate sono valse un compleanno diverso dal solito: “Grazie a tutti, non dimenticherò questo compleanno”.

“E’ nato come un errore. Però un errore che mi ha fatto piacere. Sentire tutte queste persone che mi hanno chiamato, che mi hanno fatto i complimenti e ho passato un compleanno diverso dagli altri.

Ringrazio tutti, perchè mi hanno cercato in tanti”

Sono queste storie e questi atti di gentilezza ciò di cui abbiamo bisogno in periodi bui come questo. Grazie Giovanni, grazie a chi ha avuto un pensiero gentile e cortese