Comune di 1000 abitanti dichiara guerra a pipì dei cani, multe fino a 500 euro

SOS1308435Aosta, 23 ottobre 2013 – Tolleranza zero a Brissogne, comune valdostano di circa 1.000 abitanti, per i cani sorpresi a fare pipì su suolo pubblico (e privato): l’accompagnatore rischia una multa fino a 500 euro. L’ordinanza è scattata per le lamentele dei proprietari di terreni agricoli.

”Il foraggio, sporcato dalle deiezioni, non è più utilizzabile”, spiega il sindaco Bruno Menabreaz. Vari proprietari di cani hanno subito minacciato di portare gli animali al canile. Il divieto è esteso a aree verdi e marciapiedi. (ANSA)